CONTRATTO DI ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE CON APPORTO DI SOLO CAPITALE PER LA GESTIONE DI UNA INTERA AZIENDA

Con la presente scrittura privata il sig. . . . nato a . . . il . . . domiciliato in . . . via . .

. n . . . . codice fiscale . . . è titolare dell’azienda omonima esercente . . . sita in . . . via . . . ritenendo necessario amplificare l’attività dell’azienda e non avendo i mezzi finanziari necessari ha invitato il sig. . . . nato a . . . il . . . domiciliato in . . . via . . . n . . . codice fiscale . . . a finanziare nella misura che verrà appresso indicata la sud- detta azienda.

 

Tutto ciò premesso

ART. 1 - COSTITUZIONE

Tra il sig. . . . ed il sig. . . . , viene costituita una “associazione in partecipazione” come prevista dall’art. 2549 del c.c.

 

ART. 2 - GESTIONE

L’associazione in partecipazione ha per oggetto la gestione completa nulla escluso del- l’attività commerciale indicata in premessa.

 

ART. 3 - APPORTO ASSOCIATO

L’associato apporterà nell’azienda in contanti (con assegni circolari) ed alla firma del presente contratto la somma di euro . . .

 

ART. 4 - TUTELA DEL PROPRIO CAPITALE

L’associato a tutela del proprio capitale, avrà diritto ad accedere nei locali dell’azienda, controllarne il buon andamento, ispezionare i libri e documenti contabili e quant’altro si renda necessario allo scopo cui si prefigge senza però intralciare il normale svolgi- mento aziendale; all’uopo l’associato può anche delegare persona di sua fiducia.

 

ART. 5 - UTILI CONSEGUITI E PERDITE SUBITE

Sulla scorta degli accordi patrimoniali intrattenuti tra le parti contraenti viene di comune accordo stabilito che gli utili conseguiti e le perdite subite saranno divisi o reintegrate nella seguente misura:

- associante (Sig. . . . . . . ) 70%;

- associato (Sig. . . . . . . ..) 30%

in base alla situazione economica che alla fine di ciascun anno sarà compilata di comune accordo tra le parti. In caso di eventuali contrasti sulla compilazione del rendiconto torneranno applicabili le norme del codice civile riguardanti la formazione del bilancio e del relativo conto perdite e profitti.

Gli utili conseguiti e le perdite subite saranno divisi o reintegrate nella seguente misura:

- associante (Sig. . . .) 70%;

- associato (Sig. . . . ) 30%.

In base alla situazione economica che alla fine di ciascun anno sarà compilata di comune accordo tra le parti.

In caso di eventuali contrasti sulla compilazione del rendiconto torneranno applicabili le norme del codice civile riguardanti la formazione del bilancio.

Mensilmente l’associato potrà richiedere degli acconti sui maturandi utili.

Entro il . . . di ciascun anno l’associato ha diritto a ricevere il saldo della sua quota parte degli utili conseguiti nel precedente esercizio. Nello stesso termine egli è tenuto a rifondere le eventuali perdite.

 

ART. 6 - DURATA

Il presente contratto decorre dal . . . ed ha la durata di . . . anni da tale data. Il con- tratto è tacitamente rinnovabile per il medesimo periodo salvo disdetta da far pervenire all’altra parte a mezzo raccomandata a.r. entro il termine di . . . mesi prima della scadenza.

 

ART. 7 - RINNOVO

È consentito alle parti, esclusivamente nell’eventualità che il presente contratto si rinnovi automaticamente e quindi con decorrenza dal . . . , recedere dal contratto con preavviso di mesi . . . Il recesso deve essere esercitato mediante espressa dichiarazione in tal senso da inviarsi all’altra parte a mezzo raccomandata a.r. e sarà operativo decorsi quattro mesi dalla data della sua ricezione.

 

ART. 8 - CESSAZIONE DEL CONTRATTO

Il presente contratto di associazione in partecipazione cesserà con la conseguente cessazione dell’attività, di cui all’art. 2, da parte dell’associante. L’inadempienza, comunque, ad una sola delle clausole previste nel presente atto ed a quelle contemplate dal codice civile, espressamente incluso l’art. 2250, è motivo di rescissione e scioglimento del- l’associazione in partecipazione con il diritto, per la parte lesa, a richiedere il risarcimento del danno subito.

È però lasciata facoltà all’associato di recedere dal contratto con un preavviso di almeno sei mesi senza nulla pretendere a titolo di risarcimento o indennità. Di comune accordo verrà stabilito il termine entro il quale l’associante dovrà restituire il capitale portato dall’associato, ma in ogni caso, entro e non oltre, il termine di due anni. Nel caso di cessione, cessazione o ritiro dell’attività da parte e per volontà dell’associante, spetta all’associato il diritto di prelazione (il medesimo diritto permane in caso di morte, di fronte agli eredi dell’associante).

 

ART. 9 - RINVIO DELLE NORME DI LEGGE

Per quanto non previsto dal presente contratto trovano applicazione le vigenti norme sia civili che fiscali.

. . . . , . . .

 

L’associante                                                                                                         L’associato

. . .                                                                                                                                   . . .