IL CALCOLO DEL FISCO DELL'AVVIAMENTO NELLE CESSIONI DI AZIENDA

L'Agenzia delle Entrate ha recentemente fornito indicazioni in ordine alle modalità di controllo sugli atti di cessione d'azienda, ed in particolare sul calcolo dell'avviamento. In base ad una comunicazione di servizio, infatti, l'Amministrazione finanziaria ha individuato un sorta di filtro volto a selezionare gli atti di cessione di azienda da assoggettare a valutazione. 

Il documento precisa la formula in base alla quale considerare corretta o meno la determinazione del valore dell'avviamento, con la conseguenza che, almeno potenzialmente, ove tale formula venisse applicata preventivamente agli atti di cessione di azienda dovrebbero evitarsi il contenzioso, peraltro frequente, in ordine alla congruità del valore indicato.

La metodologia si basa sulla percentuale di redditività applicata alla media dei ricavi accertati o in mancanza, dei ricavi dichiarati ai fini delle imposte sui redditi negli ultimi tre periodi di imposta anteriori a quello in cui è intervenuto il trasferimento, moltiplicato per tre

La percentuale di redditività non può essere inferiore al rapporto tra il reddito d'impresa e i ricavi accertati o in mancanza, dichiarati ai fini delle stesse imposte e nel medesimo periodo.

Il moltiplicatore si riduce da tre a due se:

  • emergono elementi tali da giustificare la riduzione;

  • l'attività è iniziata entro i tre periodi d'imposta precedenti al trasferimento;

  • l'attività non è stata esercitata nel periodo d'imposta precedente al trasferimento per almeno la metà del normale periodo;

  • la durata residua del contratto di locazione dei locali adibiti all'attività commerciale sia inferiore a 12 mesi.

Con l'ausilio della tabella che segue si ipotizza un esempio:

RICAVI DICHIARATI (triennio precedente alla cessione)

Anno 2000 10.000
Anno 2001 25.000
Anno 2002 52.000
Totale 87.000
Media dei ricavi dichiarati 87.000 diviso 3 29.000

 

DATI RIFERITI AL 2003 (anno del trasferimento di azienda)

Ricavi

65.000

Reddito

35.000
Percentuale di redditività 35.000 diviso 65.000  59%
Avviamento da dichiarare 29.000 x 59% = 17.110 x 3  51.330


Per ulteriori informazioni in merito rivolgersi allo Studio.