TRIANGOLAZIONI COMUNITARIE

 

Le triangolazioni comunitarie sono quelle che prevedono l'intervento di tre soggetti appartenenti a Stati comunitari.Condizione indispensabile affinché si configuri una triangolazione è che il trasporto deve avvenire a cura o a nome del cedente anche se su incarico del cessionario.

 

ITA= primo cedente
FR= promotore 
DE= destinatario
DESCRIZIONE: ITA, primo cedente, vende a FR promotore della triangolazione, e su incarico di questi invia direttamente i beni a DE, destinatario finale.
ADEMPIMENTI DI ITA: 
  1.  emette fattura a FR non imponibile art.41 co.1 lett. a D.L. 331/1993 e deve specificare che trattasi di operazione triangolare. La fattura deve contenere la p. iva di FR.
  2.  registra la fattura nel registro delle fatture delle vendite.
  3. compila il modello Intrastat delle cessioni indicando che trattasi di triangolazione comunitaria, destinatario FR e destinazione DE e se mensile, compila la parte statistica specificando che la destinazione è DE.
  4. consegue un plafond come esportatore abituale.
ITA= promotore 
FR= primo cedente
DE= destinatario
 DESCRIZIONE: ITA, promotore della triangolazione, acquista da FR, primo cedente, e fa cedere i beni direttamente a DE, destinatario finale della merce.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. riceve la fattura di acquisto da FR e la annota sia sul registro delle vendite che sul registro degli acquisti senza applicare l'iva ai sensi dell'art. 40 co. 2 D.L. 331/1993
  2. emette fattura di vendita a DE non imponibile art. 41 co. 1 D.L. 331/1993 e deve specificare espressamente in fattura che DE è il soggetto debitore di imposta in Germania.
  3. compila intrastat delle cessioni indicando quale cessionario DE, specificando come natura della transazione un codice alfabetico anziché numerico.
  4. compila intrastat degli acquisti indicando quale fornitore FR, specificando come natura della transazione un codice alfabetico anziché numerico.
ITA= destinatario
FR= promotore
DE= primo cedente
DESCRIZIONE: ITA, destinatario finale, acquista da FR, promotore della triangolazione, e riceve i beni direttamente da DE.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. ITA riceve fattura da FR senza addebito d'imposta e con indicazione che ITA è stato designato debitore d'imposta in Italia.
  2. ITA integra la fattura con IVA e la registra sia sul registro delle vendite che sul registro degli acquisti.
  3. compila il modello intrastat degli acquisti con fornitore FR e provenienza DE e se mensile specifica la provenienza da DE.