TRIANGOLAZIONI EXTRA - UE

 

Le triangolazioni extra-Ue sono quelle in cui nel rapporto triangolare si inserisce un soggetto non residente nella Comunità Europea, mentre gli altri due soggetti risiedono in un paese comunitario.
Condizione essenziale alla realizzazione dell'operazione è che il trasporto sia effettuato a cura o a nome del cedente anche su incarico del cessionario.

 

ITA= cedente
DE= promotore
CH= destinatario
DESCRIZIONE: ITA, primo cedente, vende a DE, promotore della triangolazione e invia su incarico di quest'ultimo i beni direttamente a CH in Svizzera.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. emette fattura non imponibile art. 8 co. 1 lett. a) DPR 633/72 se ITA cura il trasporto o la spedizione fuori dalla comunità; invece, se la merce è consegnata in Italia a DE e questi spedisce la merce in Svizzera entro 90 giorni dalla consegna, ITA emetterà fattura non imponibile art. 8 co. 1 lett. b); infine, se il trasporto è curato direttamente da CH al quale viene consegnata la merce in Italia, allora ITA emetterà fattura con iva al cliente DE.
ITA= cedente
DE= destinatario CH= promotore
 
DESCRIZIONE: ITA, primo cedente, vende a CH, promotore della triangolazione, e spedisce su incarico di quest'ultimo la merce direttamente a DE in Germania.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. la cessione di beni di ITA a CH non costituisce una cessione intracomunitaria, perché CH non è un soggetto d'imposta in un altro stato membro; né costituisce una cessione all'esportazione ai sensi dell'art. 8 perché la merce è diretta in uno stato membro della Comunità; pertanto ITA effettua una cessione soggetta ad iva. CH non potrà recuperare l'iva addebitatagli in fattura ai sensi dell'art. 38 ter DPR 633/72.

 

Note: - qualora CH abbia il domicilio fiscale in Italia, ITA emetterà una fattura con iva;
  - qualora CH abbia il domicilio fiscale in Germania, si realizzerà una cessione intracomunitaria tra ITA e CH per cui ITA emetterà fattura non imponibile art. 41 DL 331/1993;
- qualora CH abbia il domicilio fiscale in altro Stato membro l'operazione rientrerà in una triangolazione comunitaria.

 

ITA= promotore
DE= destinatario
CH= cedente
DESCRIZIONE: ITA, promotore della triangolazione, acquista da CH, primo cedente, e gli ordina di inviare la merce direttamente a DE, destinatario finale.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. ITA non compie un'operazione intracomunitaria dal momento che la merce non parte da uno Stato membro, né compie un'operazione all'esportazione non imponibile art. 8 poiché la merce non è comunitaria.
  2. ITA compie un'operazione fuori campo Iva, quindi emette fattura fuori campo iva ai sensi dell'art. 7 DPR 633/72 poiché la merce si trova al di fuori dello Stato, pertanto sarà DE ad assolvere l'iva all'atto dell'importazione.
  3. riceve la fattura di CH che dovrà registrare soltanto in contabilità generale.
ITA= promotore
DE= cedente
CH= destinatario
DESCRIZIONE: ITA, promotore della triangolazione, acquista da DE, primo cedente, merce direttamente a CH, destinatario finale.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. ITA non compie un'operazione intracomunitaria dal momento che la merce non è destinata ad un paese comunitario; né compie un'esportazione non imponibile art. 8 poiché la merce non si trova o esce dall'Italia.
  2. emette fattura fuori campo iva ai sensi dell'art. 7 DPR 633/72
  3. registra la fattura emessa solo in contabilità generale.
  4. riceve la fattura di acquisto di DE senza addebito d'iva e la registra in contabilità generale.
ITA= destinatario
DE= promotore
CH= cedente
DESCRIZIONE: ITA, destinatario finale, acquista da DE, promotore della triangolazione, ma riceve i beni direttamente da CH, primo cedente, incaricato da DE.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. non effettua un acquisto intracomunitario perché la merce non parte da un paese comunitario.
  2. paga l'iva in dogana al momento dell'importazione a norma dell'art. 67 DPR 633/72.
  3. annota la fattura di acquisto di DE in contabilità generale e registra la bolla doganale nel registro degli acquisti.
ITA= destinatario
DE= promotore
CH= cedente 
DESCRIZIONE: ITA, destinatario finale, acquista da CH, promotore della triangolazione e riceve i beni da DE, primo cedente, su ordine di CH.
ADEMPIMENTI DI ITA:
  1. non effettua un acquisto intracomunitario perché il cedente non appartiene ad un paese comunitario; né paga l'iva all'importazione perché la merce si sposta all'interno di due paesi membri.
  2. ITA emette autofattura con iva ai sensi dell'art. 17 co. 3 DPR 633/72.

 

Note: - qualora CH abbia il domicilio fiscale in Italia, ITA emetterà una fattura con iva;
- qualora CH abbia il domicilio fiscale in Germania, si realizzerà una triangolazione comunitaria con l'intervento di due operatori nazionali tedeschi;
- qualora CH abbia il domicilio fiscale in altro Stato membro l'operazione rientrerà in una normale triangolazione comunitaria
.